Le città più pericolose del mondo

27.08.2014
Un sito americano specializzato in viaggi e lifestyle urbano ha stilato la classifica delle dieci città più pericolose del mondo, dove è altamente sconsigliato, soprattutto per gli stranieri, decidere di andare in vacanza o, peggio ancora, a vivere. In questa triste graduatoria, unica nota positiva, se così possiamo dire, è l’assenza di città europee.
 

Oltre la metà delle città elencate si trova, non a caso, in Sud America, terra del traffico di droga verso gli Stati Uniti, nonostante la bellezza mozzafiato delle spiagge e dell’entroterra della Foresta Amazzonica. Al primo posto si è classificata, infatti, una città del Venezuela, Barquisimieto. Tra gli abitanti che superano il milione, in questa città si conta almeno un omicidio al giorno. Nonostante sia una metropoli molto nota per le sue università e un tempo per i flussi turistici che la visitavano, oggi è altamente sconsigliato recarvisi poiché significherebbe mettere a repentaglio la propria incolumità. Al secondo posto del triste podio troviamo Peshaëar, capitale del Pakistan:  nonostante l’importanza dei palazzi storici, la città è dilaniata da attacchi suicidi e scontri fra clan. Rimane in Asia la terza città più pericolosa al mondo: Sana’a, capitale dello Yemen, rimane teatro di scontri cittadini nonostante i presidi dei militari americani.
 
In vista dei prossimi Mondiali di calcio, fa specie sapere che due delle città in classifica si trovano proprio in Brasile. E non parliamo di Rio e delle sue tristemente note favelas, ma di Acapulco e Maceiò, rispettivamente arrivate al quarto e sesto posto di questa classifica. Qui i cartelli di narcotrafficanti si fanno la guerra per le strade delle città, senza paura di poter coinvolgere civili o turisti, una volta numerosi soprattutto lungo le spiagge di Acapulco.
 
Rimangono in America Latina tre posizioni, occupate dal Distretto Centrale dell’Honduras, da Chihuahua in Messico e da Cali in Colombia. Qui è altamente sconsigliato recarsi per qualsiasi motivo: il numero di omicidi in rapporto agli abitanti è impressionante e siamo nel cuore delle vie della droga che da Sud viaggiano per raggiungere gli USA.
 
La settima e l’ottava posizione, infine, sono occupate da due città africane: Mogadiscio in Somalia e Nairobi in Kenya. Entrambe sono dilaniate dai militanti di Al Shabaab, nonostante i presidi americani cerchino di portare pace agli abitanti. Nairobi era meta preferita dai turisti europei per le vacanze nel Continente Nero, oggi è evitata soprattutto alla luce degli ultimi attacchi ai civili e per i forti rischi che corrono soprattutto le donne, anche se sono molto pochi i coraggiosi di entrambi i sessi che si aggirerebbero per le strade keniote nel cuore della notte.

Njoftimet që do të krahasohen

    Nuk ka prona per tu krahasuar
    The account with the email address already exists on the site. To synchronize with Social Network Login plugin please enter the password to your account on the site.
    Accedi
    Nome utente
    Password
    Hai dimenticato la password? Ricorda